Aiuti immediati alle famiglie più in difficoltà nella pandemia e un provvedimento per promuovere il salario minimo di 15 dollari per i dipendenti federali. Joe Biden firma altri due ordini esecutivi – che si aggiungono ai primi 17 che a poche ore dal giuramento hanno segnato la svolta rispetto alle politiche di Donald Trump – dedicati all’economic relief di famiglie e lavoratori pubblici. Il primo estende i programmi alimentari per le famiglie a basso reddito e i bambini e mira a garantire che chi è rimasto senza lavoro continui a ricevere l’indennità di disoccupazione se decide di rifiutare un nuovo lavoro che potrebbe mettere a rischio la sua salute. Il secondo invece getta le basi per arrivare al salario minimo di 15 dollari all’ora per i dipendenti federali e per le società che hanno appalti pubblici.

Gli aiuti alimentari – La pandemia ha provocato la peggiore crisi di fame che gli Stati Uniti abbiano conosciuto nei tempi moderni. L’anno scorso il governo ha offerto alle famiglie un aiuto alimentare equivalente a quello che avrebbero ricevuto i loro figli a scuola. L’ordine di Biden lo espande del 15%. Secondo la Casa Bianca questo si tradurrà in circa 50 dollari in più al mese per una famiglia con tre figli. L’ordine del presidente incarica anche il Dipartimento dell’Agricoltura di emettere una guida che consentirà agli Stati di espandere gli aiuti alimentari a ulteriori 12 milioni di persone e di rivalutare la base per determinare i benefici, secondo la Casa Bianca.

“Gli americani non possono aspettare”, ha detto Brian Deese, direttore del National Economic Council director, facendo notare i dati mostrano che vi sono quasi 30 milioni di americani che non hanno abbastanza da mangiare”. “E molti altri sono appesi ad un filo – ha aggiunto – hanno bisogno di aiuto e noi siamo impegnati a fare tutto quello che possiamo per fornirlo il più presto possibile”.

Salario minimo – Alle agenzie e dipartimenti federali viene ordinato di fare una revisione per indicare quali categorie di lavoratori abbiano un salario inferiore a quello minimo e di presentare raccomandazione per poter aumentare questi stipendi. Rispondendo ad un cavallo di battaglia della sinistra dem e dei sindacati, Biden ha inserito una richiesta dell’aumento del salario minimo nazionale a 15 dollari nel nuovo pacchetto di intervento anti Covid da 1,9 trilioni di dollari. Barack Obama nel 2010 aveva portato il salario federale minimo a 10 dollari, ma per tutte le altre categorie è fermo a 7,25 dollari. Inoltre l’ordine esecutivo che firmerà Biden ripristinerà dei diritti sindacali che Trump aveva tolto ai dipendenti federali, rendendo più facile licenziarli anche senza giusta causa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili