Veglione di Capodanno in un resort di lusso nel bresciano in barba alle restrizioni anti-Covid, è polemica sui social. Ivan Favalli, direttore del resort ha rilasciato alcune precisazioni in un video: “Per evitare situazioni di assembramento, ieri è stata vietata la cena se non in camera. Il nostro hotel è un resort estivo, è quasi impossibile portare cibo in tutte le camere. Abbiamo organizzato un pranzo con varie portate per intrattenere i clienti e fare in modo che la sera si potessero accontentare di un piatto freddo in tavola.

L’hotel ha avuto molte prenotazioni, specialmente con un passaparola generato da giovani e fin lì siamo nella legalità”. Poi Favalli ha dato la sua opinione sulle restrizioni del Governo: “Ci vengono date briciole come sostegno dallo Stato, siamo obbligati a studiarle tutte per rimanere in piedi ed evitare il fallimento. Abbiamo 200 persone che lavorano per questa azienda, mi sento responsabile anche per il loro reddito”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, anziana si vaccina a 107 anni. Ha vissuto anche l’influenza spagnola. Gli auguri di Zingaretti: “Esempio della fede nella scienza”

next
Articolo Successivo

Strage di Viareggio, la diretta coi familiari delle vittime a una settimana dalla sentenza: ospite Egle Possetti (vittime ponte Morandi)

next