Dopo aver diffuso, a pochi giorni dalla chiusura delle indagini sul caso Regeni, la richiesta al governo di richiamo dell’ambasciatore italiano dall’Egitto, di una forte azione di pressione sulle autorità egiziane e la cancellazione degli accordi di cooperazione e vendita di armi con il regime di al-Sisi, la Rete Italiana di Pace e Disarmo ha indetto una mobilitazione simbolica nazionale con un presidio organizzato anche in piazza della Scala a Milano, sotto la sede del Comune.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Livigno, svaligiano gioielleria senza che il proprietario se ne accorga: ecco la tecnica “sofisticata” della banda di ladri – Video

next
Articolo Successivo

Giulio Regeni, il presidio a Napoli per chiedere verità e giustizia: “Basta rapporti economici con l’Egitto”

next