La britannica AstraZeneca, ottava casa farmaceutica al mondo, ha annunciato l’acquisizione per 39 miliardi di dollari (33 miliardi di euro) della statunitense Alexion Pharmaceuticals, specializzata in trattamenti per malattie rare. I consigli di amministrazione di entrambe le società hanno approvato all’unanimità l’acquisizione che dovrebbe completarsi nel terzo trimestre 2021. L’operazione attribuisce ad Alexion un calore di 175 dollari ad azione, il 45% in più rispetto al prezzo di chiusura in borsa di venerdì scorso. I soci di Alexion avranno una partecipazione del 15% nel gruppo post acquisizione. Il pagamento sarà un misto contanti e azioni: 62 dollari e 2,1 azioni AstraZeneca per ogni azione Alexion. Si tratta della più grande acquisizione farmaceutica dal 2019, quando AbbVie acquistò il produttore del botox Allergan per 63 miliardi di dollari.

AstraZeneca sta sviluppando un vaccino contro il Covid-19 insieme all’università di Oxford, non avendo una unità propria specializzata in vaccini. Per ora il farmaco ha mostrato un’efficacia inferiore a quelli dei concorrenti Pfizer- BioNtech e Moderna. La casa farmaceutica britannica ha affermato che distribuirà il vaccino senza perseguire obiettivi di profitto. Ormai da anni i colossi della farmaceutica perseguono una strategia che prevede l’acquisizione di società che sviluppano farmaci e tecnologie promettenti, a scapito di investimenti diretti in ricerca e sviluppo, scarsamente remunerativi nel breve termine. Alexion ha al momento 11 molecole in via di sviluppo.

AstraZeneca e Alexion condividono la “stessa dedizione alla scienza e all’innovazione per fornire medicinali che cambiano la vita”, è scritto nella nota che annuncia l’acquisizione. Le capacità di entrambe le società creeranno un’azienda con “grandi punti di forza – prosegue la nota – su una serie di piattaforme tecnologiche, con la capacità di portare medicinali innovativi a milioni di persone in tutto il mondo”. L’azienda combinata avrà anche una “maggiore impronta globale e un’ampia copertura per quanto riguarda l’assistenza primaria, specialistica e altamente specializzata”.

“Per Alexion un nuovo inizio ” – “Alexion si è affermata come leader nel campo della biologia complementare, portando benefici che cambiano la vita ai pazienti affetti da malattie rare”. Ha affermato Pascal Soriot, amministratore delegato di AstraZeneca. “Questa acquisizione – ha aggiunto aggiunge – ci permette di migliorare la nostra presenza in immunologia. Non vediamo l’ora di dare il benvenuto ai nostri nuovi colleghi di Alexion in modo da poter costruire insieme la nostra esperienza combinata in immunologia e farmaci di precisione per guidare l’innovazione che fornisce farmaci in grado di cambiare la vita di un maggior numero di pazienti”. “Per quasi 30 anni Alexion ha lavorato per sviluppare e fornire medicinali innovativi ai pazienti di tutto il mondo con malattie rare e devastanti”. Lo afferma Ludwig Hantson, amministratore delegato di Alexion. “Sono incredibilmente orgoglioso – aggiunge – di ciò che la nostra organizzazione ha realizzato e sono grato ai nostri dipendenti per il loro contributo. Questa operazione segna l’inizio di un nuovo entusiasmante capitolo per Alexion“.

Il Fatto Economico - Una selezione dei migliori articoli del Financial Times tradotti in italiano insieme al nostro inserto economico.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cashback, Palazzo Chigi: “Per quello di Natale ci sono tutte le risorse necessarie”. Crisanti: “Perché non è stato legato all’app Immuni?”

next
Articolo Successivo

Banche, con le nuove regole Ue da gennaio sarà “inadempiente” chi è in arretrato di 90 giorni. Più difficile ottenere prestiti e finanziamenti

next