Giovanni Rezza, durante la conferenza stampa sul monitoraggio dei dati regionali risponde a una domanda sulla terza ondata dell’epidemia: “Ci siamo trovati di fronte alla grade ondata di febbraio marzo interrotta solo grazie al lockdown nazionale. Dopo la pausa estiva abbiamo avuto una ripresa di quella ondata epidemica. E adesso siamo riusciti ad arginarla senza ricorrere a un lockdown nazionale, ricorrendo a misure di prevenzione e controllo adeguare rispetto all’intensità di circolazione virale… Come si allenta, la ripresa i comportamenti a rischio può determinare una ripresa dell’epidemia”. E specifica: “Probabilmente a poco a poco durante il mese di gennaio si renderanno disponibili alcune dosi di vaccino. Noi non è che da gennaio e febbraio risolveremo il problema. Ci dobbiamo mettere in testa che durante questo periodo dovremo continuare ad avere comportamenti prudenti, stiamo attenti anche durante le feste”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Brusaferro (Iss): “Situazione ancora grave”. Rezza: “Allentmento misure a Natale? Scelta sarà della politica. Serve cautela”

next
Articolo Successivo

Covid, 17 persone riunite per eleggere il capo della loggia massonica a Cosenza: 9 sanzioni

next