I tabloid britannici, Daily Express in testa, ne parlano da qualche giorno. Nuova “bordata” in arrivo per il principe Carlo? Così parrebbe. Già la sua popolarità non è alle stelle dopo che la serie The Crown ha mostrato il tradimento dell’amatissima (dal pubblico) Diana. A questo si aggiungerebbe pure il fratello Andrea. Ora, verrebbe da dire che prince Andrew, dopo lo scandalo Epstein, farebbe bene a stare in silenzio e invece no: pare abbia parlato con la Regina per convincerla che Carlo, il “fratellone” maggiore, debba essere destituito. Insomma, Andrea vorrebbe ‘farlo fuori’ e avere William subito Re. Fratelli coltelli? I rumors vogliono la Regina Elisabetta sempre più vicina ad abdicare: in tal caso passerebbe i suoi doveri a Carlo che sarebbe quindi reggente sì, ma solo di fatto non di nome. Sembra comunque che Andrea stia facendo una specie di “campagna anti Carlo” in quel del Palazzo Reale. Riuscirà nel suo intento?

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morto David Prowse, il Darth Vader in Guerre Stellari. Il manager: “Che la forza sia con lui”

next