Bufera su “Detto Fatto”, il programma pomeridiano in onda su RaiDue. Nel contenitore pomeridiano condotto da Bianca Guaccero è apparso un tutorial con la pole dancer Emily Angelillo che ha mostrato ai telespettatori il “miglior mondo” per andare a fare la spesa. Emily con il carrello alla mano ha iniziato a camminare in modo sinuoso fino ad un finto scaffale per mostrare che per prendere un prodotto posto in alto non va bene arrampicarsi malamente ma basta solo spingersi sulle punte in postura perfetta. Senza sforzo e con “eleganza”. Stesso discorso se dovesse cadere qualcosa per terra ci si accovaccia sulle gambe e, come ha specificato la protagonista del tutorial: “Se voglio dare un tocco un pochino più intrigante alla situazione posso alzare un pochino il ginocchio“.

Una valanga di commenti social hanno massacrato il video con accuse di sessismo: “è la spesa o un porno?”, “vabbè ma qui siamo al manicomio, “un contenuto perfettamente in linea con la Giornata contro la violenza sulle donne”, “e poi si chiedono perché l’Italia non va avanti”, “perché dare lezioni su come dover fare la spesa per apparire più sexy (?) all’uomo?, “in questa giornata così importante la donna viene ancora strumentalizzata per appagare il maschio” e infine “ha letteralmente reso un’azione quotidiana, un modo per sessualizzarsi in modo artificioso, egocentrico, stupido e vuoto. Non è un provino per un porno, fare la spesa è una necessità, un piacere personale che non ha nulla a che vedere con questa pagliacciata”. Di certo è stato un tutorial che ha fatto molto discutere.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grammy 2021, tutte le nomination: da Beyoncé a Post Malone, da Billie Eilish ai Coldplay, da Justin Bieber a Taylor Swift

next