“Phil Collins non si è lavato per un anno, puzzava così tanto”. Non usa mezzi termini Orianne Cevey per rivelare al mondo questo retroscena inedito sulla vita privata dell’ex marito, il cantautore ex leader dei Genesis. La coppia si è sposata nel 1999, ha avuto due figli e poi si è separata una prima volta nel 2006. Dopo un tentativo di riavvicinamento, ora sta nuovamente divorziando ma, tra beni contesi e accuse reciproche, è ancora molto lontana dal raggiungere un accordo.

E così la donna ha deciso di fare qualche rivelazione al sempre ben informato sito americano Tmz: “Per tutto l’anno scorso non si è mai lavato i denti né fatto una doccia, emanava un odore così penetrante e si era isolato fino a vivere come un eremita”, ha raccontato. Neanche a dirlo, a stretto giro è arrivata la replica del diretto interessato: “Sono vere e proprie bugie, è solo un modo per mettermi in pessima luce nel bel mezzo di un contenzioso legale. Lei minaccia di fare altre rivelazioni, ma saranno altre falsità su di me, la verità è che vuole ricattarmi per avere quella casa”, ha detto Phil Collins sempre a Tmz.

Il riferimento è alla magione che il cantante ha in Florida: una grande tenuta di proprietà del cantante, dove Orianne Cevey si è però trasferita a vivere assieme al nuovo marito, il chitarrista Thomas Bates, sostenendo che Phil Collins aveva promesso che gliene avrebbe intestata metà. E così ora non vuole andarsene, a meno di ricevere dall’ex marito un indennizzo di 20 milioni di dollari, cosa che lui non vuole concederle. Insomma, la battaglia è quantomai aperta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili