“La reale situazione la potremo avere solo nell’autunno 2021, ora possiamo basarci solo su stime considerando un incremento del pubblico graduale fino al 100%. Come stadio perdiamo circa 3.2-3.9 miliardi di euro, come mancati accordi circa 1.5 miliardi, e come revisione di diritti tv di circa 1 miliardo – così Andrea Agnelli, presidente della Juventus, dopo l’Assemblea degli Azionisti -. C’è un recupero dei costi che risparmiamo, ma c’è tutta una attività del calcio mercato che ha il suo impatto. Tutti i mercati hanno perso una grossa fetta dei trasferimenti, tranne l’Inghilterra. In Italia abbiamo speso 700 milioni contro 1.2 miliardi. È un effetto a cascata che va a impattare anche su campionati e leghe minori. Dopo 20 anni di continua crescita del sistema, per la prima volta il fatturato del calcio europeo è in forte decrescita. I problemi di tenuta più grandi però saranno nelle serie minori”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Domeniche bestiali – Gol fatto, poi annullato, infine riconvalidato. Ma irrompe il ‘telefonino-Var’: colpo di scena, l’arbitro se ne va

next
Articolo Successivo

Juve, Agnelli: “Sarri? Ottimo ricordo della persona, ma non ha creato alchimia”. E su Pirlo: “Non vincere la Champions non significa fallire”

next