È stata scaraventata in aria da una mandria di mucche “come fosse una bambola di pezza”, mentre la sua famiglia cercava riparo dentro una recinzione. Era l’aprile del 2016, ora è stata aperta un’inchiesta. Così è morta Marian Clode, 61 anni. La donna si trovava insieme alla sua famiglia e stavano facendo una passeggiata nelle campagne di Belford, Northumberland. Le quindici mucche sono apparse all’improvviso e una di loro ha cominciato ad attaccare la donna che era più avanti rispetto al resto del gruppo. I familiari, compresi due nipotini di Maria, insegnante, hanno visto tutto. È stata aperta un’inchiesta: “Ho visto mio marito mettere in salvo i bambini e poi mia madre che veniva aggredita e spinta in aria, come una bambola di pezza”, ha detto la figlia Lucy Rowe. La donna è morta appena arriva al Royal Victoria Infirmary, Newcastle. L’ispettore Wills, della Health and Safety Executive ha precisato che dal punto della collina dove si trovava la famiglia era possibile non aver visto le mucche. Stando a quanto riportato dal Daily Mail, Wayne Owens, un altro membro della Health and Safety Executive ha sottolineato come le mucche siano pericolose per chi cammina a piedi, soprattutto quando hanno i vitellini con sé. A rappresentare la famiglia di Marian è l’avvocato Sara Sutherland.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Jeffrey Toobin si masturba su Zoom davanti ai colleghi: sospensione immediata

next
Articolo Successivo

“È il trono di Satana, il centro della scena satanista globale e criminale del Covid”: 39enne complottista sospettato di aver danneggiato 70 opere d’arte

next