Un “appello” agli alleati e agli elettori che “sostengono” il governo: “Ora è il tempo dell’unità”. Alla vigilia del week end dei ballottaggi nei Comuni che il 20 e il 21 settembre sono andati al voto ma non hanno eletto il sindaco, il segretario del Pd Nicola Zingaretti spinge M5s, Italia Viva e Leu a sostenere i candidati dem in corsa. “Mi rivolgo agli alleati”, ha detto Zingaretti, facendo “appello con il cuore e con la testa a tutti gli elettori e a tutte le elettrici che sostengono l’alleanza di governo: a tutti loro dico che ora è il tempo dell’unità”.

Il segretario del Partito Democratico ha spiegato: “Abbiamo una bellissima legge elettorale con doppio turno per i Comuni, secondo me la migliore che c’è, forse in Europa, perché permette al primo turno di correre a tutti i partiti, di presentarsi e si gareggia ognuno con le proprie idee. E poi, se non c’è il 50,1%, si sceglie chi fa il sindaco. È una cosa molto diversa”. “Non fatevi fregare: il ballottaggio – ha aggiunto – è 0-0 e palla al centro. Vince chi porta più gente a votare”.

“La battaglia politica continua, per le strade come è giusto che sia, perché in Italia c’è lo scontro tra la speranza di potercela fare e chi vuole farci rimanere nell’incubo”, ha detto ancora Zingaretti. “C’era qualche leader del centrodestra che diceva ‘finirà 7-0’, ma probabilmente è finita 4-3, quindi è bene mobilitarsi”, spiega. “Faccio un appello a tutti gli elettori, i giovani del campo di forze che sostiene il governo: uniamoci per votare quei candidati che meglio e più credibilmente possono fermare la vittoria delle destre”, ha sottolineato.

La principale città dove si tornerà alle urne è Reggio Calabria, dove il sindaco uscente e candidato del Pd Giuseppe Falcomatà se la vedrà con Nino Minicucci. Tra i Comuni al voto anche Bolzano, dove Renzo Caramaschi (centrosinistra, sindaco uscente) dovrà difenderesi da Renzo Zanin. Il Pd è al ballottaggio anche a Lecco con Mauro Gattinoni (contro Peppino Ciresa) e ad Arezzo, dove il sindaco uscente di centrodestra Alessandro Ghinelli è insidiato da Luciano Ralli. L’appello di Zingaretti varrà anche a parti invertite, come a Matera, dove il candidato pentastellato Domenico Bennardi è arrivato secondo al primo turno, scalzando il dem Giovanni Schiuma, e domenica sfida Rocco Luigi Sassone del centrodestra.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Comunali, com’è andato l’esperimento giallorosso in Campania e chi ora punta al ballottaggio: i casi di Caivano, Pomigliano e Giugliano

next
Articolo Successivo

“Vigilate sul voto di Campobello di Mazara”: l’appello al prefetto del candidato Ingroia

next