Ha perso l’equilibrio mentre stava effettuando lavori su una finestra di casa. La caduta è stata fatale: così è morto Alessandro Rizzo, Papela, 51 anni, storico proprietario del Baretto di Porto Miggiano e anni fa gestore del Guendalina di Santa Cesarea Terme. Rizzo, ex modello, protagonista della vita notturna salentina, viveva da solo nella sua casa di San Cesario: è stato trovato senza vita probabilmente ore dopo l’incidente, almeno secondo le prime ipotesi di ricostruzione riportate dal sindaco del paese Fernando Coppola. E’ stato il fratello a ritrovarlo dopo che per tutto il giorno il telefono aveva squillato a vuoto. I funerali saranno celebrati nella giornata di venerdì, alle ore 10, nella chiesa Madre di San Cesario.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“La cosa grave che sta succedendo al Grande Fratello si sapeva”, “Coinvolge politici e uomini potenti”: parlano Pamela Perriciolo e Lorenzo Crespi

next
Articolo Successivo

Ilenia si sveglia dopo nove mesi di coma e trova un videomessaggio del suo idolo Francesco Totti

next