Il gesto non risolleva il bilancio comunale ma è comunque altamente simbolico per una città che negli Stati Uniti è stata la più colpita dalla pandemia. Il sindaco democratico di New York Bill de Blasio e il suo staff di City Hall, coi suoi circa 500 dipendenti, hanno deciso di sospendersi lo stipendio per la prima settimana di ottobre perché le casse dell’amministrazione comunale sono a secco. La pandemia ha portato mancati introiti per nove miliardi di dollari – provocando un taglio del budget di 7 miliardi di dollari – e la misura del congedo forzato contribuirà ad un risparmio di quasi 900 mila dollari. I dipendenti avranno tempo dal prossimo ottobre al marzo del 2012 per prendere il congedo. Già settimane fa de Blasio aveva avvertito che senza un aiuto da parte federale sono a rischio licenziamento 22mila dipendenti delle diverse agenzie municipalizzate.

“A partire dal primo ottobre per una settimana, ogni dipendente dell’ufficio del sindaco sarà in aspettativa non retribuita, ovviamente me compreso”, ha detto il sindaco sottolineando che si tratta “di un passo che nessuno vorrebbe fare”. E di non avere alternativa in assenza dell’approvazione di una nuovo pacchetto di intervento economico da parte del Congresso. “Siamo ora alla metà di settembre: non avrei mai immaginato di non avere un’azione da parte di Washington a questo punto”, ha aggiunto de Blasio lamentando il fatto di non veder “alcun segnale” della possibilità che il pacchetto possa essere approvato quest’anno. “Ora non abbiamo questo tipo di sostegno e dobbiamo fare scelte difficili per far procedere la città, mantenere in equilibrio il budget e proteggere i posti di lavoro“, ha concluso notando.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Germania, sospesi 29 agenti di polizia: inneggiavano all’estrema destra in chat

next
Articolo Successivo

Austria, 38 migranti nascosti in un camion frigo. Polizia: “Aumenta il traffico di esseri umani”

next