E’ più pericoloso il pranzo della domenica con la famiglia allargata che andare al supermercato, perché adesso è in atto una dinamica completamente diversa: al supermercato si va opportunamente protetti, mentre il pranzo della domenica avviene tra diverse generazioni. E con l’apertura delle scuole ci sarà da aspettarsi una circolazione virale più vivace“. Lo spiega a “Dimartedì”, su La7, la virologa Ilaria Capua a proposito della possibile seconda ondata del coronavirus e dei tre fattori di rischio per un focolaio (spazi chiusi, assembramento, lunga durata di contatto).

Ilaria Capua commenta la decisione presa in Francia riguardo alla quarantena, ridotta da 10 a 7 giorni, e sottolinea l’importanza del distanziamento: “E’ fondamentale avere intorno a sé una “bolla d’aria” di un metro. I giorni della quarantena servono per limitare il contagio ma di solito la carica virale è più alta all’inizio dell’infezione. Gli studi francesi vanno in questa direzione e adesso stiamo seguendo quello che accade”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fondi Lega, scontro Salvini-Carofiglio su La7. “Siete ossessionati”. “Non risponde mai, è un esperto di vittimismo politico”

next
Articolo Successivo

Bersani a La7: “Berlusconi uno statista? No, è un arcitaliano che si è fatto gli affari suoi”

next