Luciano Ligabue torna alla musica ad un anno di distanza dall’ultimo disco di inediti “Start” e lo fa creando un piccolo evento mediatico. Il rocker, infatti, irrompe questa sera al Tg1 delle 20 in due momenti. L’occasione è presentare il “nuovo” Campovolo la RCF Arena di Reggio Emilia, un nuovo spazio creato per la musica dal vivo con una capienza di oltre 100mila spettatori. Sarebbe stato proprio l’artista ad inaugurarla il 12 settembre con l’evento musicale “30 anni in un giorno” per festeggiare, appunto 30 anni di carriera. Poi il lockdown e la pandemia hanno non solo rallentato i lavori, oggi sono completi all’80%, ma anche slittare lo show di Ligabue al 19 giugno 2021 con il nuovo titolo “30 anni in un (nuovo) giorno” e “Una Nessuna Centomila” con Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini che si terrà il 26 giugno 2021. Live dalla RCF Arena di Reggio Emilia Ligabue canterà il nuovo singolo “La ragazza dei tuoi sogni”, che fa da apripista a una serie di appuntamenti fino al 19 giugno 2021. Prima però l’artista – sempre che la situazione sanitaria lo consentirà – sarà impegnato con Europe 2020, il tour a maggio 2021 nelle principali città europee.

La RCF Arena di Reggio Emilia è costituita dall’Arena Verde per grandi eventi internazionali da oltre 100.000 persone e una pendenza del 5% per garantire una visuale completa e un miglior audio, l’Area Concerti per eventi nazionali e l’Area Accoglienza per la gestione dell’accoglienza durante i grandi eventi e l’allestimento di eventi outdoor. Oltre ai live di Ligabue e “Una Nessuna e Centomila”, durante la presentazione alla stampa a Reggio Emilio, Ferdinando Salzano di Friends And Partners ha annunciato che ci sono trattative aperte per aprire le porte a concerti di stelle internazionali e diventare, dunque, una realtà al pari del Circo Massimo di Roma.

Non è escluso quindi che l’unione tra Salzano, Live Nation Italia e Vivo Concerti – che ha già realizzato i recenti “Seat Music Awards” e l’evento in streaming a pagamento “Heroes” – possa portare in cartellone diversi artisti. “Realizzare qui l’arena spettacoli dal vivo più grande d’Europa renderà Campovolo un punto di riferimento internazionale, in grado di attirare centinaia di migliaia di persone ogni anno e di generare un indotto economico rilevante per tutto il territorio. – ha dichiarato Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia-Romagna – Sembrava un sogno, ancora più irrealizzabile dopo la tremenda pandemia in atto, ma lo abbiamo perseguito con ancora più convinzione, convinti che la musica, e più in generale i saperi e la cultura, saranno i motori della ripartenza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Carlo Conti: “Dovrò inventarmi uno stratagemma per ricreare il calore degli applausi”

next