Il Collettivo Universitario Autonomo di Torino ha condiviso un video di ZeroCalcare in solidarietà a chi è sottoposto a misure cautelari: “Il 4 settembre si terrà a Torino l’udienza di riesame per alcuni dei 31 studenti e studentesse denunciate in seguito ai fatti del 13 febbraio in università – spiegano dal collettivo -. In quel giorno all’Università di Torino è stato organizzato dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia l’evento “Fascismo Colonialismo e Foibe”, atto ad approfondire una questione storica complessa, a cui hanno partecipato Moni Ovadia, uomo di teatro e attivista per i diritti umani, e il giornalista Stojan Spetič. Durante lo svolgimento un gruppo di militanti del Fuan si è presentato al Campus Einaudi per inscenare una provocazione distribuendo volantini con slogan di stampo fascista, scortati da uno spropositato dispiegamento di Forze dell’Ordine, che fin da subito ha assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti delle studentesse e degli studenti che si fermavano per chiedere conto ai fascisti e ai vertici dell’Università di cosa stesse succedendo. La Polizia ha caricato violentemente gli studenti antifascisti accorsi e ha eseguito fermi indiscriminati, tradotti poi in carcere, verso quei giovani, a detta loro, colpevoli di non aver fatto passare sotto silenzio una situazione vergognosa”.
Il 23 luglio sono stati notificati tre arresti domiciliari, sette misure di divieto di dimora nel comune di Torino e nove obblighi di firma quotidiana e molte denunce.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, il sindaco di Ventimiglia a Primocanale: “Impensabile fare i tamponi alla frontiera. Si bloccherebbe tutto”

next
Articolo Successivo

Camice bianco e coltello, finto medico tenta di rapinare due farmacie a Roma: arrestato. Il video

next