La polizia di Berlino ha sciolto il corteo contro le misure restrittive imposte per il Covid-19 a causa del mancato rispetto del distanziamento sociale. I manifestanti non hanno rispettato le norme nonostante “le nostre continue richieste” e nonostante ci fosse la possibilità di rimanere distanziati, si legge in un tweet della polizia. Il governo regionale di Berlino aveva cercato di vietare la protesta, citando le manifestazioni che si sono tenute all’inizio del mese in cui non sono state rispettate le regole del distanziamento sociale. Gli organizzatori del corteo però avevano fatto appello contro la decisione, e ottenuto poi il via libera dal tribunale. I giudici però avevano chiesto però di garantire il rispetto del distanziamento sociale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili