“Adesso mi incazzo, non voglio un poliziotto in spiaggia, capito?”. Così Salvini ha interrotto il suo comizio sulla spiaggia di Falconara (Ancona) e si è rivolto a membri del suo staff. Mentre stava “discutendo” dal palco (a suon di “i migranti li ospiti a casa sua”, “io preferisco aiutare gli anziani italiani”) con un contestatore, il leader della Lega ha notato la presenza di agenti, probabilmente pronti a intervenire in caso di disordini (anche perché gli ipotetici contestatori erano in mezzo a una larga maggioranza di sostenitori). E non ha gradito questa presenza, lamentandosene lontano dal microfono con chi lo accompagnava sul palco. Questo è stato pubblicato sui canali ufficiali della Lega, con una improvvisa interruzione (guarda il video). Ora ilfattoquotidiano.it è in grado di mostrare anche la seconda parte del video: Salvini riprende il microfono e con un inequivocabile gesto del braccio invita gli agenti ad allontanarsi: “Non c’è bisogno delle forze dell’ordine in spiaggia per tenere a bada due figli di papà che rompono le scatole. Invito la polizia ad andare a occuparsi di cose più serie che non di due sfighé”. Esponendo sia la polizia, sia “i due sfighé” alla reazione della folla: applausi e grida di totale approvazione per il leader.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mes, Bonaccini: “I fondi li prenderei domattina” e con Zaia: “No a ritorno della Sanità centralizzata”

next
Articolo Successivo

Regionali – Le liste: il ritorno di Azzollini (e della lista Mastella), il massone e i leghisti col bonus tolti in corsa. I nomi: tra cambi casacca e impresentabili

next