Testa rasata e frasi razziste. Le ripete ridendo e bullandosene. Gli altri passeggeri gli tengono testa, gli fanno notare che le sue frasi e il suo atteggiamento non sono graditi. Ma lui continua rivolgendosi alle persone di colore con disprezzo: “Questa è casa mia, ve ne dovete andare”. Poi ripete ossessivamente: “Siete meno di noi, siete animali”. Tutto fino a quando, a metropolitana ferma, una delle persone insultate non gli sferra un sonoro cazzotto in faccia, mandandolo ko.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Battuto il record di attraversamento della Manica: così una nuotatrice australiana ha completato la sua 35esima traversata – Video

next
Articolo Successivo

Coronavirus, contro le nuove misure restrittive l’appello del cantante Miguel Bosé alla “Resistenza” e lancia la manifestazione a Madrid

next