Prima la rissa fuori dal locale, poi l’investimento mortale di un ragazzo di 24 anni. E’ successo nella notte a Bastia Umbra, in provincia di Perugia. I carabinieri di Assisi, coordinati dalla Procura, stanno cercando di ricostruire l’accaduto per capire se è stato un incidente, se l’investimento è stato volontario e, con i risultati dell’autopsia, capire se la causa del decesso del giovane sia stato dovuto all’urto con la vettura o sia avvenuto prima.

La vittima, 24 anni, di Spoleto, intorno alle 3 di notte si è ritrovato in una maxi rissa in un parcheggio di un noto locale vicino al Palasport Giontella di Bastia. Il giovane si è ritrovato a terra per via di calci e pugni e poi, secondo alcune fonti citate dall’AdnKronos, sarebbe stato investito addirittura due volte da un’auto in fuga. I carabinieri stanno ascoltando tutti i testimoni e al momento i magistrati non hanno preso alcun provvedimento.

Parola di episodio “sconvolgente” la sindaca di Bastia Umbra Paola Lungarotti: “Il sindaco e l’amministrazione tutta sono vicini alla famiglia del giovane, vittima dello sconvolgente episodio accaduto questa notte a Bastia Umbra. Il dolore non lascia spazi a commenti o giudizi. Ora è solo dolore”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Poliziotta sospesa per un tatuaggio rimosso: “Spero sia un errore, tolto proprio per entrare nel corpo. Pronta a ricorrere alla Corte europea”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Crisanti: “Le discoteche vanno chiuse subito”. Guerra: “Così la scuola è un rischio”. Vaia: “Riprendere spirito lockdown”

next