“I nomi non li ha dati l’Istituto: l’Istituto garantisce la privacy”. Lo ha detto il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, a proposito dei politici che hanno usufruito del bonus Inps da 600 euro, nel corso di un’audizione nella commissione Lavoro di Montecitorio. Tridico ha più volte repinto l’accusa di aver fatto uscire la notizia, “Chiunque afferma cose del genere, lo fa per fini che mi sfuggono, motivi fantasiosi e accuse infondate da rimandare al mittente”. Ha ricordato poi un episodio del 7 agosto. “Il direttore di Repubblica Molinari mi chiama e vuole sapere i nomi. Io non li do e non li dà l’Istituto”. I beneficiari, “si sono autodenunciati negli ultimi giorni”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, vince il sì alla modifica del limite due mandati e alle alleanze locali con i partiti. Di Maio: “Nuova era”. Zingaretti: “Fatto positivo”

next
Articolo Successivo

Audizione Tridico, il collegamento di Serracchiani è un disastro: “Debora non ti sentiamo…Non ci far rimpiangere Giaccone”

next