Due balene beluga sono state liberate nel santuario marino islandese. Entrambe sono state rimesse in libertà dopo che erano state catturate per un centro di ricerca sulle balene russo del 2011, poi successivamente trasferite in un acquario cinese. I due cetacei, Little Grey e Little White, sono sembrati in buona salute e, soprattutto, molto felici di poter tornare nel mare al quale appartengono grazie al lavoro dell’organizzazione Sea Life Trust. Le due balene hanno viaggiato su un camion, un cargo Boeing e un rimorchiatore portuale. Dopo un periodo di assestamento, potranno tornare a nuotare libere nell’oceano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Stalking e palpeggiamenti su decine di donne per 40 anni”: compositore di musica sacra accusato di molestie. 32 diocesi cancellano i suoi inni

next