Tre ospedali di Beirut sono stati “completamente distrutti” e altri due “parzialmente distrutti” dalle devastanti esplosioni di ieri nella capitale libanese. Lo ha confermato ad al-Jazeera Mirna Doumit, presidente dell’Ordine degli infermieri di Beirut. “Abbiamo dovuto trasferire i pazienti in altri ospedali – ha detto – Altri due ospedali sono parzialmente distrutti. E’ una catastrofe”. Come testimoniano le immagini di un video postato su twitter, gli ospedali rimasti in funzione, sono letteralmente al collasso: la gente viene medicata nei corridoi e, in alcuni casi, addirittura nei parcheggi. Al Arabiya racconta di medici e paramedici impegnati a liberare le strade di accesso dalle macerie, mentre i feriti che continuano a essere trasportati ricevono le prime cure nei parcheggi. L’esplosione di ieri ha distrutto tre ospedali e parzialmente distrutto altre due, mentre altre strutture sono senza luce. Le immagini del video arrivano dal St. Joseph Hospital.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Beirut, troppe cose non quadrano: ora la rabbia è tanta e la sfiducia totale

next