Durante il suo intervento alla Festa della Lega a Milano Marittima, Matteo Salvini ha invitato un ragazzino a salire sul palco insieme a lui. E dopo aver avvisato i giornalisti di non riprendere “perché minorenne”, il numero uno della Lega si è intrattenuto con l’adolescente diversi minuti (trasmettendo tutto in diretta Facebook sui canali del partito), facendogli una serie di domande sulla scuola e in particolare sulle proposte della ministra Azzolina. “Puoi toglierti la mascherina se vuoi” ha detto al giovane, che però ha preferito continuare a indossarla. Alla fine, dopo la classica foto di rito, Salvini lo ha invitato al Papeete e, stringendogli la mano, si è rivolto al pubblico con un altro classico del suo repertorio: “Non abbiamo solo una gioventù che si ammazza di canne”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Matteo Salvini: “Palazzo Chigi non risponde ai miei legali per atti su caso Gregoretti”. La replica: tutto inviato lo scorso 3 luglio

next
Articolo Successivo

Incendi L’Aquila, lite tra un cittadino e il sindaco Biondi in un locale di Teramo: “Città brucia e lei è in discoteca”. La replica: “Lavoro senza sosta”

next