Inutile, almeno al momento, fare i test per il coronavirus. Non ha dubbi in merito Bill Gates che, parlando alla CNBC, ha definito uno “spreco” i test. Il motivo? I risultati arrivano tardi. Diverso sarebbe se si potesse avere una risposta in tempi brevi ma se l’attesa va dai tre giorni a una settimana è difficile che le persone cambino il proprio comportamento “e non infettino gli altri”. L’isolamento, così come i risultati del test, dovrebbe essere immediato.

“Bisogna dare una priorità. Bisogna assicurarsi che le comunità più povere, maggiormente esposte al rischio, ottengano i risultati nell’arco di 24 ore“, ha aggiunto il fondatore di Microsoft. Il filantropo, molto attivo sul fronte della pandemia con la sua fondazione Bill & Melissa Gates, ha aggiunto che “è follia pagare qualcuno il test, nessuno dovrebbe pagare un dollaro per questo, è pazzesco”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Abbandonare un animale è disumano e illegale, non fatelo”: l’appello di Tiziano Ferro per la campagna Animals Lives Matter

next