“Lo dico a quei negazionisti che sostengono non esista nulla, a quelli che pensano sia un’invenzione da Grande Fratello o da Bilderberg: abbiamo visto gente morire, senza lockdown avremmo avuto 2 milioni di veneti infettati e le terapie intensive al collasso”. Sono le parole del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che oggi all’ospedale di Schiavonia ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione del robot ‘Da Vinci XI’. Zaia ha parlato ai medici e agli amministrativi presenti, ribadendo come la Regione abbia saputo affrontare con grande professionalità la battaglia alla pandemia. Solo tre giorni fa in Senato era stato organizzato un convegno di presunti negazionisti, a cui hanno partecipato, tra gli altri, Vittorio Sgarbi, Matteo Salvini e Andrea Bocelli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

È il capolavoro del capitale: far fare alla sinistra ciò che prima faceva fare alla destra

next