“Non c’è nulla da spiegare o da chiarire: Gasperini mi ha mancato di rispetto perché se ha qualcosa da dire alla mia panchina non parla con loro ma con me. Entrambe si lamentavano allo stesso modo, poi è normale che senza pubblico si senta tutto. Però lui non doveva permettersi di insultare, perché altrimenti mi incazzo”. Così Sinisa Mihajlovic commenta gli insulti volati durante Atalanta Bologna tra i due tecnici e che hanno portato all’espulsione di Gianpiero Gasperini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mihajlovic show dopo la sconfitta contro l’Atalanta: moscerini, Barrow emozionato e Tomiyasu “Sayonara”

next
Articolo Successivo

Atalanta-Bologna, Gasperini risponde a Mihajlovic: “Mancanza di rispetto? Giallo ingiusto, non eravamo noi a lamentarci”

next