Il sito BuzzFeed lancia la bomba contro Ellen DeGeneres, citando undici ex impiegati che hanno preferito rimanere anonimi. Negli ultimi mesi ci sono stati licenziamenti per persone assenti per malattia o per gravi motivi familiari oppure altri sono andati via dopo commenti razzisti. Le accuse più pesanti vengono mosse contro i produttori esecutivi per “l’ambiente creato: tossico e razzista”. Non è tutto perché in mezzo c’è finita anche la conduttrice del talk Ellen DeGeneres “perché è suo il nome sullo show quindi ritengono che debba assumersene le responsabilità”.

I produttori esecutivi Ed Glavin, Mary Connelly e Andy Lassner hanno subito risposto con una nota mandata al sito sostenendo in quasi vent’anni e tremila episodi, a cui hanno lavorato oltre mille persone hanno cercato di creare un ambiente inclusivo, aperto e sicuro: “Siamo affranti nell’apprendere che anche una sola persona nella nostra squadra abbia avuto un’esperienza negativa“. Da parte della DeGeneres per ora nessun commento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aishwarya Rai ricoverata d’urgenza per complicanze da covid-19: in ospedale anche figlia, marito e suocero

next
Articolo Successivo

Ekaterina Alexandrovskaya, la star del pattinaggio si è tolta la vita a 20 anni. Prima di morire ha scritto “amore”

next