Li hanno uccisi, fatti a pezzi, nascosti dentro trolley e sacchi della spazzatura, infine gettati tra gli scogli. Sono stati riconosciuti i due cadaveri, o quel che ne era rimasto, ritrovati alcuni giorni addietro nella zona costiera di Seattle, nello stato di Washington (Stati Uniti). Si tratta di una coppia: il 27enne Austin Wenner e la fidanzata 36enne Jessica Lewis. I due lasciano quattro bambini. La polizia sta cercando di ricostruire l’intera vicenda per risalire ai responsabili dell’efferato omicidio.

Per ora è stato escluso che gli adolescenti che avevano rinvenuto i corpi fatti a pezzi della coppia possano avere a che fare con il delitto. Secondo i risultati dell’autopsia Wenner e Lewis sarebbero stati uccisi il 16 giugno, tre giorni prima del ritrovamento dei resti. L’uomo è morto a causa di un colpo d’arma da fuoco, mentre la compagna sarebbe stata ferita in più punti. I familiari di Wenner hanno anche lanciato una raccolta fondi su GoFundMe per ottenere informazioni sulla morte dei due. “Qualcuno sa qualcosa e probabilmente sta nascondendo la verità” – ha spiegato Gina Jaschke, zia di Austin Wenner – “Faremo di tutto per trovare i responsabili e per far sì che vengano assicurati alla giustizia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendiata la statua di Melania Trump. L’avevano paragonata a un “Puffo”

next
Articolo Successivo

Cucciolo di foca preso a sassate dai bagnanti: le immagini forti pubblicate sui social

next