Un deputato di Alternativa per la Germania, partito di estrema destra, ha causato uno scandalo durante un dibattito nella plenaria del Parlamento della Baviera, l’assemblea legislativa monocamerale dello stato federato tedesco che ha sede a Monaco. Stefan Löw si è avvicinato al leggio con una maschera antigas, sottolineando l’obbligo introdotto la scorsa settimana di “indossare protezioni in Aula”. Il deputato è stato richiamato più volte e invitato ad allontanarsi dal leggio dal vice presidente del Landstag, Alexander Holt. Solo una volta tornato al proprio posto, Löw si è tolto la maschera. Secondo alcuni media si è trattato di una provocazione. “Ho solo rispettato la regola che impone di indossare le maschere”, ha commentato Löw. Nel parlamento della Baviera, la mascherina è infatti obbligatoria per tutti, ma l’Afd ha sempre contestato la direttiva, finora invano.

Video Twitter

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bimbo ivoriano di 7 anni ritrova la mamma dopo esser rimasto solo in Libia: l’abbraccio tra le lacrime al centro di Capo Rizzuto

next
Articolo Successivo

Costa d’Avorio, morto a 61 anni il premier Amadou Gon Coulibaly. Era candidato alla presidenza del Paese

next