Polemiche delle organizzazioni in difesa dei minori in Ungheria e di una parte dell’opinione pubblica, dopo che Gabor Kaleta, ex ambasciatore in Perù e uomo vicino al primo ministro Viktor Orbán, è stato condannato per il proprio coinvolgimento in una rete internazionale di pedopornografia. A suscitare lo sdegno delle organizzazioni, tra cui l’Unicef, il fatto che il giudice abbia previsto per lui solo un anno di carcere, con sospensione della pena.

Una condanna troppo lieve, a loro dire, visto che il diplomatico, dopo l’indagine condotta dalle autorità americane sulla rete internazionale che agiva anche via web, è stato trovato con ben 19mila fotografie e video di atti sessuali con minori.

Kaleta è stato rimpatriato da Lima, sua sede diplomatica, con un’operazione dei servizi ungheresi, e processato a Budapest. Ma il tribunale, su proposta della procura, controllata dal governo Orbán, l’ha condannato solo a un anno di carcere con sospensione della pena.

Una sentenza che le organizzazioni giudicano incongrua, vista la gravità dei reati contestati. Situazione aggravata dal fatto che il governo, secondo quanto riportato dai media, voleva mantenere segreta la vicenda, uscita solo dopo che la stampa investigativa ungherese l’ha scoperta e resa pubblica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Indipendence Day, l’omaggio di Andrea Bocelli agli Stati Uniti: canta l’inno di Mameli dal salotto di casa

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Israele e Palestina: “Siamo in stato d’emergenza”. India, nuovo record di contagi: oltre 24mila. Messico quinto Paese per morti totali. In Usa i contagi giornalieri tornano sotto i 50mila

next