Questa mattina a Chiomonte, in Val di Susa, le donne del movimento No Tav hanno messo in scena la performance “Un violador en tu camino” davanti ai cancelli del cantiere della grande opera. Un flash mob con bende sugli occhi e bandane che si ispira a quello del collettivo femminista cileno Lastesis, diventato un simbolo in tutto il mondo. “La colpa è solo vostra che occupate la terra nostra, noi da qui non ce ne andiamo, questa terra difendiamo”, hanno cantato le militanti che nel corso della giornata hanno effettuato anche una “battitura” ai cancelli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Isole Eolie, capodoglio di 10 metri intrappolato in rete da pesca illegale: il video del salvataggio

next
Articolo Successivo

Pescara, aggressione omofoba sul lungomare: 25enne finisce in ospedale con la mascella fratturata

next