Nonostante siano passati oltre tre mesi e mezzo da quando è risultato negativo al tampone, il principe Carlo ha ancora i sintomi del coronavirus. È stato lui stesso a rivelarlo durante la sua prima uscita ufficiale post lockdown al Royal Hospital di Gloucestershire: durante l’incontro con medici e infermieri, impegnati da mesi nella lotta al covid-19, l’erede al trono ha confessato di non aver ancora superato a pieno il contagio.

Secondo quanto riferisce il tabloid britannico Express.uk, il principe del Galles ha spiegato che da mesi si trascina i postumi del contagio, avvenuto agli inizi dello scorso marzo, e che nonostante i medici lo abbiano dichiarato guarito dal virus dopo sole due settimane di isolamento, Carlo non si sente ancora del tutto bene. In particolare, non ha ancora recuperato a pieno il gusto e l’olfatto.

È stato proprio assistente sanitario del Royal Hospital di Gloucestershire a confessare quanto Carlo ha detto della sua malattia all’Express: “Ha parlato della sua esperienza personale, toccata con mano. Ha ancora difficoltà con il senso del gusto e dell’olfatto che non ha recuperato a pieno”. Non solo, anche Camilla ha rivelato durante la visita di aver potuto rivedere i nipoti – dopo settimane di isolamento – ma non come avrebbe voluto: “Li abbiamo visti per la prima volta lo scorso fine settimana. Non abbiamo potuto abbracciarli però”.

Articolo Precedente

I Fatti Vostri, “Roberta Morise pronta a lasciare: ecco chi potrebbe arrivare al suo posto”

next
Articolo Successivo

Franca Leosini dopo la bufera sulle sue parole: “Sono un consiglio non un rimprovero. E lo ripeto: sarebbe opportuno andarsene dopo primi segni di violenza”

next