Tutta colpa di una “rampa scivolosa“. Donald Trump giustifica così su Twitter la sua camminata incerta lungo la rampa in discesa imboccata dopo il suo discorso alla cerimonia di fine corso dei cadetti dell’Accademia di West Point. I suoi passi attenti, accanto ad un militare che invece non sembra avere esitazioni, hanno scatenato sui social prese in giro e illazioni sulla sua salute, tanto più che prima aveva preso con due mani un bicchiere d’acqua durante il suo discorso. La rampa “era molto lunga e ripida, non aveva corrimano e, ancora più importante, era molto scivolosa“, ha spiegato il presidente Usa. Ma ormai gli hashtag #TrumpIsNotWell (Trump non sta bene) e #RampGate erano diventati top trend.

“Questo è un segno neurologico persistente che, combinato con altri, è abbastanza preoccupante da richiedere una Tac al cervello“, ha twittato Bandy Lee, psichiatra di Yale, commentando il filmato di West Point. “I video recenti mostrano chiaramente che c’è qualcosa che non va dal punto di vista medico in Trump. Il modo in cui cammina, come tiene un bicchiere d’acqua, le sue parole confuse. Cosa nasconde la Casa Bianca? le ha fatto eco Jon Cooper, sostenitore di Joe Biden e raccoglitore di fondi per la sua campagna elettorale alle presidenziali Usa proprio contro il tycoon.

Non è la prima volta che Trump beve un bicchiere d’acqua afferrandolo con due mani. Lo aveva già fatto ad esempio a fine 2017, in un discorso a Washington per illustrare la nuova strategia per la sicurezza nazionale, “Trump reinventa l’atto di bere acqua ogni volta che lo fa“, aveva osservato un internauta. “Beve l’acqua come un bambino di quattro anni da una tazza per infanti”, aveva ironizzato un altro. Ma altri ancora avevano evocato anche possibili problemi di salute, dalla demenza senile al morbo di Parkinson.

Trump insiste che è in perfetta salute e la Casa Bianca ha recentemente pubblicato un rapporto che afferma che è in buona forma per la sua età (ieri ha compiuto 74 anni). Ma a volte basta un’immagine pubblica di debolezza per mettere in discussione quell’immagine di presidente vigoroso che può opporre la sua forza alla presunta debolezza dei rivali, prima Hillary Clinton ed ora Joe Biben.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Donald Trump, le rivelazioni della nipote fanno tremare il presidente Usa: “Particolari drammatici e piccanti”

next
Articolo Successivo

Vespa samurai scende in campo contro la pericolosa cimice asiatica: il piano delle regioni del Nord contro l’insetto killer

next