Modernizzazione del Paese, transizione ecologica, inclusione sociale, territoriale e di genere. Sono questi i punti cardine del piano di rilancio dell’Italia dopo l’emergenza coronavirus, lanciato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in apertura degli Stati generali dell’economia. Anche la scelta della location, ha ricordato Conte nel discorso iniziale, “apparsa a qualcuno inusuale” è proprio “un omaggio alla bellezza italiana”. Tra i punti del programma, all’interno della via dell’inclusione sociale, anche il “rafforzamento della Sanità“. “All’interno di queste linee strategiche abbiamo delle articolazioni in progetti specifici, perché non intendiamo disperdere in mille rivoli le risorse che anche al livello europeo riusciremo a conseguire”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, il ministro Speranza: “Firmato accordo per 400 milioni di dosi del candidato vaccino di Oxford Pomezia”

next
Articolo Successivo

Stati generali dell’economia, Conte: “Per rilancio non possiamo permetterci un ripristino della normalità” – L’intervento integrale

next