Qualsiasi opinione della famiglia merita rispetto” ma lo meritano “anche gli sforzi del governo italiano che sono stati sempre incessanti per chiedere in ogni occasione possibile l’accertamento della verità nei confronti dell’Egitto”. Così il premier Giuseppe Conte al termine della prima giornata degli Stati Generali commenta le parole dei genitori di Giulio Regeni, il ricercatore torturato e ucciso nel 2016. Ieri Paola e Claudio, durante la trasmissione Propaganda Live in onda su La7, hanno lanciato un duro attacco allo Stato, definendolo “traditore”. Il premier ha poi annunciato che la prossima settimana sarà ascoltato dalla Commissione Regeni, “per questo permettetemi una doverosa cautela”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stati generali economia, ministro Gualtieri: “No a condoni. Proposta voluntary disclosure di Colao presenta criticità, ma la valuteremo”

next
Articolo Successivo

Conte a Miley Cyrus su Twitter: “Solidarietà a Black lives matter? Noi in prima linea contro il covid e per accesso cure. Insieme ce la faremo”

next