Quello che doveva essere il giorno più bello della loro vita si è trasformato in un incubo. È quanto successo a una coppia di sposi e ai loro trentuno invitati, ora tutti in isolamento fiduciario dopo che si è scoperto che la sposa è positiva al coronavirus. Il matrimonio è stato celebrato con rito civile nel comune di Vergato, in provincia di Bologna, come riferisce Repubblica, dal vicesindaco del paese dell’Appennino, Stefano Pozzi: “Durante la cerimonia eravamo tutti a debita distanza, non più di una decina di persone. C’eravamo io, un altro dipendente, gli sposi, i testimoni e, seduti molto più indietro, i genitori”, ha raccontato spiegando che poi i festeggiamenti sono proseguiti altrove.

Nessuno ha dato troppo peso al fatto che la sposa fa l’operatrice sanitaria in una struttura della provincia, dal momento che era assolutamente asintomatica: peccato però che nei giorni successivi alle nozze si sia sottoposta al tampone per il Covid-19 nell’ambito di un’attività di screening ed è risultata positiva. Subito è scattato così l’allarme: il Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl ha contattato i colleghi del Veneto, dal momento che la donna è originaria di quella regione e venti invitati al matrimonio che arrivavano dal trevigiano sono stati messi in isolamento fiduciario. Altri 11 tra amici e parenti dello sposo sono invece in sorveglianza a Bologna.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giorgia Meloni: “Non riesco a odiare mio padre, ho rotto con lui a 11 anni. Un altro figlio? I bambini li manda Gesù”

next
Articolo Successivo

Vittorio Feltri contro Pierluigi Diaco: “Lascia stare quel cane”

next