Kate Middleton sarebbe “furiosa” per la copertina di giugno di Tatler, la “Bibbia dell’aristocrazia britannica”, che la definisce “Caterina la grande” ma poi nel lungo articolo ne fa un ritratto tutt’altro che lusinghiero, rivelando retroscena inediti sulla sua famiglia. Tanto che all’indomani dell’uscita, i Cambridge hanno fatto una mossa insolita: un rarissimo comunicato ufficiale di Kensington Palace in cui si legge che la storia di copertina del magazine contiene “inesattezze e falsità“. Ma non solo, la rabbia di Kate è tale che ora lei e William hanno deciso di querelare la rivista, intimandogli di eliminare l’articolo dal loro sito web, altrimenti i Duchi saranno pronti a portarla in tribunale.

Una cosa che Kate e William non avevano mai fatto prima, neanche nei confronti dei tabloid come il Daily Mail, oltretutto contando che a firmare l’articolo è Anna Pasternak, scrittrice con alle spalle una delle famiglie più importanti di Inghilterra: il suo bisnonno era un pittore impressionista, lo zio uno scrittore premio Nobel, la nonna una filosofa, mentre il padre è uno scienziato di Oxford.

Cosa avrà mai scritto quindi di così terribile da suscitare le ire degli eredi al trono? L’articolo cita una serie di fonti riservate interne alla famiglia reale e ricostruisce il rapporto tra Kate e Meghan raccontando come le due fossero entrate in contrasto già nei giorni del royal wedding, quando avrebbero litigato sui collant da fare indossare alle damigelle (baby Charlotte e le altre). Kate, come da protocollo, avrebbe gradito che le bambine mettessero le calze; l’ex attrice americana invece era contraria. Kate, inoltre, viene definita “in trappola ed esausta” a causa dell’ingombrante mole di lavoro di cui lei e William si sono fatti carico dopo le dimissioni dei Sussex.

Ma non solo, Tatler accende poi i riflettori sui genitori di Kate, ironizzando sui loro gusti personali da “arricchiti” e sbeffeggiando la loro casa di Ammer Hall, nel Norflok, che viene definita “molto Buckinghamshire”, riferendosi alla contea abitata dai nuovi ricchi. “Carole ha impresso la sua mano su Anmer per quanto riguarda l’arredamento – si legge nell’articolo-. Lungi dall’essere una tipica dimora aristocratica, con tappeti logori e peli di cane ovunque, come Windsor e Balmoral, è – secondo un visitatore – più simile a un luccicante hotel a cinque stelle, con cuscini imbottiti e candele accese”.

Pasternak definisce poi Carole Middleton come una “terribile snob”, mentre la sorella minore di Kate, Pippa, viene definita come “troppo difficile e regale”: “Parla addirittura come la regina. Ho sentito che il principe William è ossessionato da Carole. È la mamma che ha sempre desiderato”, si legge ancora. Tanto che poi l’autrice definisce la madre di Kate “non proprio della nostra classe, tesoro”.

Ma a mandare su tutte le furie Kate sarebbe stato il commento sul suo peso: “Esteriormente sembra che dopo anni sotto i riflettori e sotto gli occhi della pressione pubblica, Kate sia diventata pericolosamente magra, proprio come – alcuni sottolineano – la principessa Diana”. Ma siccome Diana soffriva di disturbi alimentari il paragone è per Kate “un boccone troppo amaro da ingoiare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Joe Bastianich, distrutto il suo ristorante a Los Angeles durante le proteste: “Lo sopporto, purché sia fatta giustizia”

next
Articolo Successivo

Le Iene: urla, insulti e schiaffi durante lo scherzo a Delia Duran organizzato con fidanzato Alex Belli

next