“Ho cercato Crozza per complimentarmi, ma aveva la segreteria”. Lo ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia, nel consueto punto stampa sull’emergenza coronavirus rispondendo a una domanda sull’imitazione di Maurizio Crozza che ha vestito i panni dello stesso governatore. Se dovesse dare un giudizio da scuola, Zaia direbbe: “Si è impegnato, ma può fare di più” più che altro sul “trucco” e sull’accento. “L’accento era un misto bergamasco e veneziano – ha continuato Zaia – può impegnarsi di più sulla dizione e mi propongo di fargli un corso di dizione”. E’ ovvio – ha concluso Zaia – che Crozza è un grande artista: mi ha coglionato e mi coglionerà all’infinito, ma è apprezzabile il lavoro che fa finché resta nel rispetto persone e la sua è una trasmissione di satira”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vitalizi, la Calabria restaura il privilegio (all’unanimità): basta un solo giorno da consigliere per incassare un assegno

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il sindaco di Avellino partecipa alla movida notturna tra assembramenti e cori: ‘Dove c’è la vita della città ci sono io’. Le immagini

next