È morto Stefano Carrer, giornalista de Il Sole 24 Ore. Era disperso da due giorni sui monti del lago di Como: a ritrovarne il corpo senza vita gli uomini del Soccorso alpino e i vigili del fuoco che hanno sorvolato la zona con due elicotteri. Stefano sarebbe precipitato per alcuni metri in una località tra Piglia e Colonno. Carrer lavorava nella redazione esteri de Il Sole, aveva 59 anni. “E’ arrivato al capolinea troppo presto, tradito dai monti della Val d’Intelvi e colpito dalla mala sorte”, scrive Fabio Tamburini sul quotidiano economico nel ricordare l’amico e collega scomparso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Movida, che cos’è? Da dove deriva e chi usa la parola “che fa paura” e non piace ai social

next
Articolo Successivo

Syria, lo sfogo su Instagram (poi archiviato): “Sto male, piango da figlia e non mi vergogno”

next