Amazon e eBay fatevi più in là è nato Facebook Shops. L’annuncio per favorire l’e-commerce anche sul social del chiacchiericcio generalizzato con foto e filmati è arrivato direttamente da Mark Zuckerberg. Il fondatore e direttore esecutivo di Facebook, ha spiegato che a brevissimo saranno disponibili sia su Instagram che su Facebook degli “Shops” che consentiranno in maniera rigorosamente free ai negozi di aprire alcune vetrine per i loro prodotti da vendere.

Assieme alle immagini ci sarà anche spazio per i cataloghi. Ed è qui che sta la trovata commerciale di Zuckerberg&Co.: chi desidererà fare acquisti inizierà a farli da Facebook o Instagram che filtreranno la richiesta indirizzando l’acquirente sul sito del venditore. A quanto pare la disponibilità di questa operazione pensata per favorire soprattutto il piccolo commercio flagellato negli Stati Uniti, come in Italia e in tutte le parti del mondo dal Coronavirus, sarà presto disponibile anche su Messenger e WhatsApp. Insomma, i numeri dicono che in via del tutto ipotetico un singolo venditore potrà improvvisamente essere raggiunto da quasi tre miliardi di persone, ovvero la quantità di utenti dei social suddetti.

Alcuni dettagli dell’iniziativa, foriera di una concorrenza oltremodo spietata verso i colossi Amazon e eBay, fanno capire che la manovra è imponente: le aziende potranno taggare i prodotti nei loro video, funzione che potranno utilizzare anche gli influencer. Insomma se prima si comprava qualche spazio pubblicitario per promuovere i propri prodotti sbucando qua e là sullo schermo, ora per qualunque commerciante Facebook diventa una vera e propria vetrina virtuale che va ben oltre l’home page del proprio sito web. Zuckerberg ha spiegato tra l’altro che il progetto era in costruzione da tempo ma che, ovviamente, la pandemia ha accelerato la sua realizzazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Benedetta Rossi attaccata dai follower di Benedetta Parodi: “L’unica sei tu, altro che quella contadinotta”

next
Articolo Successivo

Chiara Ferragni ha una sosia: chi è Lucrezia Melito Mangilli, la studentessa che le assomiglia in modo incredibile

next