Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte illustra in conferenza stampa illustra il decreto Riaperture premettendo che il momento è “incoraggiante perché scende il numero di malati e decessi e sale il numero dei guariti”. Per Conte la “Fase 2 va avviata con fiducia e responsabilità” sottolineando che anche “Anci e Regioni dovranno assumersi le proprie responsabilità“. “Abbiamo allestito un sistema per poter intervenire qualora i contagi dovessero tornare a salire – chiarisce Conte – stiamo affrontando un rischio calcolato, un rischio da accettare, altrimenti non potremmo mai ripartire, anche nella consapevolezza che la curva dei contagi possa tornare a salire”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fase 2, Conte: “Da lunedì riaperture con fiducia e prudenza. Fase di rischio calcolato, la curva può tornare a salire. Con dati positivi dal 3 giugno libertà di movimento”

next
Articolo Successivo

Fase 2, Conte: “Dal 18 libertà di movimento dentro la Regione, stop autocertificazioni”. Le date di riapertura di palestre, cinema e teatri

next