Lo scorso 28 aprile Ilary Blasi ha festeggiato il suo 39esimo compleanno con la famiglia a causa della quarantena. La showgirl ha condiviso sui social le immagini dei festeggiamenti casalinghi e ha immortalato anche il regalo fattole recapitare dal marito Francesco Totti che, però, non è piaciuto affatto a molti e sui social è scoppiata la polemica.

L’ex capitano della Roma ha voluto infatti stupire la moglie facendole recapitare centinaia di rose confezionate in modo molto scenografico (e anche costoso) e prendendo alla lettera il detto “dillo con i fiori”. Così, Ilary Blasi si è ritrovata una grande scatola a forma di cuore piena di rose bianche e rosse più altre dodici di rose rosse e blu, ognuna a comporre una lettera per fare la scritta: “Tu sei roba mia”.

Un regalo di compleanno plateale che ha suscitato indignazione sul web non solo per il costo delle dei fiori (circa 200 euro a scatola) ma soprattutto per la frase scelta da Totti, giudicata da alcuni come “maschilista”. “Che dedica inquietante“, ha commentato infatti qualcuno. E ancora: “Ma proprio per niente, che cosa orribile con tanti femminicidi di lui perpetua l’immagine di marito padrone. La donna non è mai di proprietà”; “Che cafonata”; “Proprio no. Sarebbe stato molto più carino e romantico un ‘tu sei mia’; “Che grezzo“. Ma c’è anche chi si è complimentato con Francesco Totti, minimizzando le parole usate dal campione e mettendo in risalto l’effetto-sorpresa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Boris, la serie tv cult torna in onda su Netflix: “Basito lui, basita lei, luce un po’ smarmellata e daje che abbiamo fatto”

next
Articolo Successivo

“Il principe Harry e Meghan sono rimasti senza personale a causa del coronavirus. Lei è costretta a cucinare”

next