Nell’ultima puntata di Chi l’ha visto Federica Sciarelli ha raccolto le testimonianze dei parenti delle alcune degli anziani morti nelle Rsa a causa del coronavirus. C’è chi ha raccontato di aver avuto un genitore ricoverato nella stessa stanza con un paziente sintomatico, senza che venisse rispettato l’isolamento di fronte ad un sospetto caso Covid-19 e chi non esser stato minimamente avvertito delle condizioni di salute del suo familiare da parte delle strutture.

La testimonizana più toccante è stata quella di una donna che ha perso la madre ricoverata in una clinica del Nord Italia: “Dopo la morte di mia madre, mi hanno chiamato e mi hanno detto ‘guardi, c’è stato un disguido – ha raccontato alla trasmissione di Rai3 -. Abbiamo controllato nella stanza in cui si tengono le salme in attesa di essere messe nella bara e ci siamo accorti che sua madre è ancora lì. Quindi nella bara della sua mamma c’è un’altra persona‘. Da lì ho capito che non hanno rispetto né per i vivi né per i morti”. Poi ha lanciato un appello: “Chiediamo giustizia per queste morti che si potevano evitare. Gli anziani non sono stati tutelati”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, la bufala dei buoni spesa da 250 euro di Esselunga, Conad e Coop: come riconoscere la truffa

next
Articolo Successivo

Vasco parla dei live: “Avevo fatto tutti i miei progetti… colpa del virus. Aspettiamo decisione del governo, o settembre o giugno 2021”

next