Tra i tanti film presenti nella nuova piattaforma Disney + c’è anche “Una sirena a Manhattan”, il primo film distribuito da Disney, ma pensato più per gli adulti che per i bambini. Una commedia romantica con protagonisti Tom Hanks e Deryl Hannah che, però, può risultare poco adatta ai più piccoli, ai quali è dedicata prevalentemente la piattaforma di streaming.

Così, Disney+ ha deciso di censurare alcune scene della pellicola, quelle nelle quali si vedeva in primo piano il “lato b” della protagonista: nella versione originale i capelli la coprivano solo in parte, mentre nella nuova edizione la chioma dell’attrice è stata grossolanamente allungata in post produzione, così che le scene di semi nudo sono state completamente eliminate. La cosa però non è affatto piaciuta ai fan, che sui social si sono lamentati definendo la censura “non solo inutile, ma anche mal fatta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giorgio Armani, la lettera al mondo della moda: “Io non voglio più lavorare così, è immorale. È tempo di togliere il superfluo e ridefinire i tempi”

next
Articolo Successivo

Alda D’Eusanio aggredita per strada posta il video su Instagram

next