Sandra e Giancarlo, una coppia come tante con una storia unica. I due sono stati ricoverati in terapia intensiva all’ospedale Murri a pochi giorni di distanza l’una dall’altro, causa coronavirus. La storia arriva da Fermo e la racconta Il Resto del Carlino. Roberta Ferretti, l’infermiera che si è presa cura di loro, ha scoperto che che i due, proprio in questi giorni pasquali, stavano festeggiando il loro 50esimo anniversario di matrimonio: “Sandra ha pianto molto ma non per sé, era preoccupata per suo marito. Lui mi raccontava di quanto ancora la amasse, dopo tanti anni di tempo passato a guardarla ballare. Quando ho scoperto che era il loro anniversario mi sono commossa, ho pensato che dovevano assolutamente festeggiarlo”.

E così, questa infermiera che Sandra e Giancarlo non dimenticheranno mai, ha organizzato una festa: qualche palloncino, una torta piccola, la marcia nuziale. Insieme al personale medico la coppia di sposi ha vissuto un’emozione forte che una volta a casa (per fortuna Sandra e Giancarlo, dopo aver sofferto molto, stanno superando il covid-19) resterà nei loro ricordi come momento positivo dell’odissea vissuta. “Io non ho meriti se non quello di spingere i miei collaboratori sempre a vedere la persona accanto al paziente e a utilizzare l’identità e la biografia come sostegno alla cura. A volte viene fuori il miracolo, come in questo caso”, ha detto il primario Luisanna Cola.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco, ecco come seguire la Messa di Pasqua e la benedizione Urbi et Orbi. Intanto in molti celebrano la bellezza di Piazza San Pietro deserta: “Bernini sarebbe orgoglioso”

next
Articolo Successivo

Mattarella passerà la Pasqua da solo. I commenti sui social: “Avrà il casatiello della vicina?”, “E Giovanni?”

next