“Caro cittadino, se qualcuno ti dirà che io sono contro di te, che hai qualcosa da temere se ti guardo, che quando sei in difficoltà resto indifferente, che ho privilegi che non hai, che sono aggressivo con chi è debole, che non provo la tua stessa solitudine e non sento la tua stessa stanchezza, non credergli“. Inizia così il video diffuso dalla polizia di Stato “nella speranza di trovarci più vicini” in questo momento delicato nel quale le forze dell’ordine sono in servizio sulle strade per far rispettare le restrizioni in vigore per contenere l’emergenza coronavirus.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Puglia, medico di base aggredisce anziano di 85 anni a calci e pugni: arrestato. Il giudice: “Violenza gratuita e spropositata”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il 16 aprile riparte il servizio civile per oltre 30mila volontari. Spadafora: “Riattivati progetti sospesi e al via i nuovi”

next