Non c’è più tempo. Servono nuovi ospedali, non domani, ma ora. Servono nuovi professionisti, non persone improvvisate. Siamo come soldati gettati al fronte senza protezioni. Rischiamo di portare il virus a casa, siamo stremati”. È il forte appello lanciato dalla Federazione nazionale degli ordini delle professioni sanitarie, attraverso un video pubblicato su Youtube, che descrive la situazione in cui si trovano a dover lavorare gli infermieri. Nel filmato, c’è anche una richiesta di aiuto alla cittadinanza: “Restate a casa. Ogni volta che uscite aumentate la probabilità che il virus si diffonda”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bergamo, esplosione in una palazzina: un morto. “Causata da una bombola di gas”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, virologo Pregliasco: “Siamo ancora nella fase acuta. Potremo tirare un sospiro di sollievo non prima di metà aprile”

next