“Rispetto le opinioni di tutti, ma c’è un punto incomprensibile: c’è il problema che un processo su quattro in Appello viene definito con la prescrizione. Ma quando si cercano soluzioni si dice che non vanno bene perché c’è quel problema. Si dice lavoriamo sulla prescrizione e non sulla velocità dei processi”. È stato questo il solo accenno che il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha fatto alle tensioni nella maggioranza sulla prescrizione, nel suo intervento a un evento al Senato sulla legge Spazzacorrotti organizzato dal M5s.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Senato, Renzi fa ostruzionismo: slitta dl Intercettazioni. M5s: ‘Italia viva cambia sempre idea’. Casellati: ‘Serve patto etico col Parlamento’

next
Articolo Successivo

Regionali Val d’Aosta, elezioni anticipate il 19 aprile. Si torna al voto dopo due anni dopo l’inchiesta sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta

next