Sono stati eletti i presidenti di tre commissioni vacanti del Senato, confermando l’accordo raggiunto martedì sera dalla maggioranza che prevede nomine transitorie da rivedere a metà legislatura. Alla guida della Difesa va Laura Garavini di Italia viva che prende il posto della leghista Donatella Tesei eletta a ottobre governatrice dell’Umbria. A capo della commissione Lavoro arriva Susy Matrisciano del M5s che sostituisce il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, anche lei Cinque Stelle.

In un primo momento era slittata, invece, la nomina di Stefano Collina (Pd) alla commissione Igiene e sanità: mercoledì mattina è mancato il numero legale e le prime due votazioni non sono andate a buon fine per via dell’assenza di un senatore del M5s, vanificando così la maggioranza qualificata necessaria per l’elezione. Si è tentato di sostituire l’assente tra le proteste delle opposizioni. Nel pomeriggio la commissione è stata riconvocata e si è arrivati all’elezione.

Matrisciano, laurea in lingue e letterature straniere, si occupa di formazione e gestione delle risorse umane per una multinazionale del settore metalmeccanico. Eletta al Senato nel collegio Piemonte 2 alle politiche del 2018, fa parte delle commissioni parlamentari d’inchiesta sul femminicidio e su infanzia e adolescenza. Fino al novembre scorso è stata capogruppo del M5S nella commissione Lavoro. Inoltre, è stata relatrice del decreto dignità e del disegno di legge sul salario minimo orario.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morandi, i familiari a Toscani: “Inopportuno”. Autostrade: “Incomprensibile, tragedia ingiustificabile”. Lui: “Umanamente distrutto”

next
Articolo Successivo

Vitalizi, Di Maio: ‘Conflitto di interessi nella commissione che deciderà. Vogliono cancellare leggi M5s, il 15 febbraio manifesteremo in piazza’

next